In attesa della giornata mondiale dei sogni

25 settembre: Giornata Mondiale dei sogni – Welttag der Träumefffceli

7. settembre 2021

Tempo del creato 2021

IL POTERE DEL SOGNO

Una giornata per rivendicare il potere del sogno, contro la rassegnazione e la sensazione d’impotenza. Ogni 25 settembre è World Dream Day, Giornata Mondiale dei Sogni.

Dal 2012, è un appuntamento cui sono invitati individui, gruppi, scuole, comunità. Tutti sono sollecitati a contribuire, presentando i loro sogni di azioni e progetti per cambiare il mondo in meglio, con gli strumenti della creatività e della collaborazione.Che siano aspirazioni a lasciare una traccia di sé sulla terra inseguendo sogni artistici, professionali, umanitari, sociali come individui o come gruppi.È una giornata che ha lo scopo di far riflettere sull’importanza del sogno per la vita di tutti. Anche ricordando figure di grandi sognatori: sulla pagina FB del World Dream Day, https://www.facebook.com/DayForDreamers , si ricorda, per esempio, Martin Luther King Jr., il pastore battista che combatté per i diritti civili degli afroamericani con mezzi non-violenti e di cui è famoso l’incipit del suo discorso: “I have a dream”, “Ho un sogno” (Washington, 28 agosto 1963).Il WDD serve a incoraggiare le persone e i gruppi di persone a credere nella possibilità di cambiare le cose. Ricorda che avere senso della realtà non significa rassegnarsi all’esistente; perché i sogni possono cambiare ciò che esiste. Se ci si crede, come individui. Se si fa rete, condividendo i sogni e rimboccandosi le maniche insieme. Se si conserva l’amore per la vita.Sul sito del WDD si trova anche un raccolta di frasi di personalità celebri che riguardano l’importanza di sognare e che incoraggiano a perseguire i sogni (https://worlddreamday.org/21-dream-quotes-to-help-you-celebrate-world-dream-day/ ).Noi cristiani siamo dei sognatori. Il nostro sogno condiviso è il regno di Dio, in cui il mondo vive della pace di Dio, fatta di giustizia e di amore che pervade la relazione tra tutte le parti interessate: Dio, l’umanità, il creato. Il regno di Dio è il sogno che condividiamo tra noi e con Dio. O forse è il sogno che Dio condivide con noi. Il regno di Dio che abbiamo sentito tante volte descritto da Isaia: “Egli giudicherà tra nazione e nazione e sarà l’arbitro fra molti popoli; ed essi trasformeranno le loro spade in vomeri d’aratro, e le loro lance, in falci; una nazione non alzerà più la spada contro un’altra, e non impareranno più la guerra.” (Is 2, 4).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: