Erogazioni liberali alla associazione Luca Coscioni

Il decreto legislativo n. 117 del 3 luglio 2017 (codice del Terzo Settore) ha introdotto una disciplina unitaria per le detrazioni e le deduzioni spettanti a chi effettua erogazioni liberali a favore degli enti del Terzo settore. In particolare, l’art. 83, comma 1, primo periodo, del citato codice del Terzo settore, stabilisce che dall’imposta lorda si detrae un importo, pari al 30%, delle erogazioni in denaro o in natura effettuate a favore degli enti del Terzo settore.

La detrazione è calcolata su un importo non superiore a 30.000€.

L’erogazione deve essere effettuata tramite versamento bancario o postale nonché tramite sistemi di pagamento previsti dall’art. 23 del DLGS n. 241 del 1997 (bancomat, carte di credito, carte prepagate, assegni bancari e circolari). La detrazione non spetta per le erogazioni effettuate in contanti.

In alternativa alla detrazione, le erogazioni liberali a favore degli enti del Terzo settore effettuate da persone fisiche, enti e società sono deducibili dal reddito complessivo netto del soggetto erogatore nel limite del 10 per cento del reddito complessivo dichiarato (art. 83, comma 2, codice del Terzo settore)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: