Invidiata in tutto il mondo

Il 6 maggio 1952, settant’anni fa, moriva Maria Montessori

Prima donna a laurearsi in medicina all’università di Roma, è stata un’educatrice e pedagogista di rilevanza internazionale, il cui metodo educativo è tuttora praticato.
Durante la sua carriera si interessò all’emancipazione femminile e all’educazione dei bambini, elaborando teorie pedagogiche e partecipando a convegni in tutto il mondo.

Applicato a partire dal 1907, il metodo pedagogico montessoriano mira a coltivare l’indipendenza e la spontaneità. La scuola, immaginata come un luogo di libera espressione del bambino, punta a svilupparne le potenzialità individuali imponendo meno limiti possibili.
La prima Casa dei bambini aprì nel gennaio 1907 a Roma. Nata come asilo dedicato ai figli degli operai residenti nel quartiere S. Lorenzo, divenne il primo laboratorio del pensiero montessoriano e dell’organizzazione moderna dell’educazione primaria.

Per ripercorrere la sua vita e le sue teorie potete consultare la voce a lei dedicata nel nostro “Dizionario Biografico degli Italiani”: bit.ly/MontessoriTreccani

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: