Thich Nath Hanh

UNITI di Thich Nhat Hanh
pubblicata in Call Me by My True Names
(Chiamami con i miei veri nomi) del 1993

«Nell’istante in cui muoio,
cercherò di ricongiungermi a te
più rapidamente possibile.
Prometto che non ci vorrà molto tempo.
Non è vero che sono già con te,
mentre muoio in ogni momento?
Ritorno da te in ogni istante.
Guarda, senti la mia presenza.
Se vuoi piangere,
per favore, piangi pure,
sappi che io piango con te.
Le lacrime che versi
ci guariranno entrambi.
Le tue lacrime sono le mie.
La terra che calpesto in questo mattino
trascende la storia.
La primavera e l’inverno sono presenti al contempo.
Il germoglio e la foglia morta sono un’unica cosa.
I miei piedi toccano l’assenza di morte,
e i miei piedi sono i tuoi.
Ora camminiamo assieme,
lascia che entriamo nella dimensione dell’unità
e guarda il ciliegio fiorire d’inverno.
Perché dovremmo parlare della morte?
Non ho bisogno di morire
per tornare a te».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: