Meeting Minutes

Meeting Minutes

Buon compleanno, Tom Fox (7 luglio 1951-9 marzo 2006). Quacchero. Pacifista. Membro della riunione degli amici di Langley Hills a McLean, Virginia. Direttore dei programmi giovani per l’incontro annuale di Baltimora. Attivista con squadre cristiane di pacemaker (CPT) in Iraq. Il 26 novembre 2005, Tom e altri tre membri del CPT sono stati rapiti da un gruppo noto come ′′ Swords of Restousness Brigade.” Il 10 marzo 2006, il corpo di Tom è stato trovato in un discarica di rifiuti a Baghdad. Nato a Chattanooga, Tennessee. Morto a Baghdad, Iraq.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona, in piedi e attività all'aperto

Il Figlio dell’uomo è venuto per cercare e salvare ciò che era perduto (Luca 19,10)
Profeta non è uno che annuncia il futuro, è colui che in pena denuncia il presente.
David M. Turoldo

  • 1535 Muore a londra Tommaso Moro, il santo che obiettò alla “ragion di Stato”.
  • 1867 muore a Parigi François Ponsard, drammaturgo francese
    “L’ubbidienza segue ciecamente, la libertà ha gli occhi aperti.
    Dietrich Bonhoeffer

Estratto

CRISI RELIGIOSA DI GEORGE FOXDella persona di George Fox e del decorso della sua vita non diremo qui che poche parole. Il suo ritratto ci è dato , oltreché dal suo Giornale autobiografico, dal suo più illustre amico e seguace, il famoso William Penn.Nato a Fenny Drayton , nella Contea di Leicester, nel 1624, da agiati genitori, – il padre suo tessitore suo tessitore di proverbiale onestà, e la madre giudicata della “razza dei martiri” – egli si distinse già da fanciullo per gravità , interiorità e speciale sensibilità. Ancor giovanetto, posto come apprendista presso un calzolaio, commerciante anche di bestiame e di lana, del quale presto divenne il “factotum”, egli spiccò per scrupolosa sincerità e rettitudine. Quando il giovane Giorgio aveva pronunciato il biblico “Verily” (“Amen”, ”In verità , per certo”) , si poteva con sicurezza contare sulla sua parola.Ma presto il contrasto tra la sua anima retta e pura, sensibile, delicata, aspirante verso le ragioni ideali del bello e del buono, e la società corrotta, falsa, febbrile, furiosa di passioni politiche – siamo nel periodo della lotta fra la Monarchia degli Stuarts e il Parlamento – , lo scosse dalla sia visione serena, suscitò il tumulto nella sua anima, e gli impose l’alternativa dell’essere o non essere se stesso: del valore della vita e della diesa dei propri valori spirituali. Fu la sua “tempesta del dubbio”: la sua crisi di gioventù, rappresentativa della crisi di un’epoca. Carlyle, nel suo “Sartor Resartus” ne fa il seguente quadro, per mezzo del paradossale Teufelsdroeck.“Forse l’incidente più notevole della Storia moderna è non già la dieta di Worms (nella quale Lutero rivendica alle supreme autorità civili ed ecclesiastiche, la supremazia della coscienza. “La Scena più grandiosa della Storia moderna” , la chiamò Carlyle stesso) e meno ancora la battaglia di Austerlitz o di Waterloo…, ma un incidente sorvolato dalla maggior parte degli storici, mentre altri lo pongono in ridicolo: cioè quello di George Fox che si foggia un abito di pelle. Questo giovane seduto nella sua bottega a lavorare pelli conciate, tra pinze, barattoli di colla, resine e setole, aveva dentro di sé uno Spirito vivente…, che non si rassegnava a restarsene lì sepolto sotto monti di cianfrusaglie… Il compito di confezionare ogni giorno un paio di scarpe, sia pire con la prospettiva del salario e di divenire un giorno uno stimato Maestro Calzolaio…, non bastava a soddisfare uno spirito ardente come il suo. Mentre lavorava di resina e di martello, gli giungevano sentori, splendori e terrori dalla sua patria lontana: giacché questo povero era un uomo : quel Tempio immenso del quale , come uomo, era stato destinato sacerdote, era per lui pieno di in sacro mistero.Il Clero del vicinato, gli autentici e consacrati Guardiani e Interpreti di quello stesso sacro mistero, prestarono l’orecchio, senza cercare di dissimilare la loro noia, alle sue richieste di consiglio; e come soluzioni alle sue perplessità, gli suggerirono di “Gustare tabacco, di bere qualche bicchiere di bitta, e ballare con delle belle ragazze”. Ciechi, duci di ciechi! E che giustificazione avevano le loro rendite parrocchiali riscosse e divorate; che bisogno c’era di foggiare quei tricorni dalle falde larghe , e d’indossare cotte e sottane ; che necessità c’era di tanto indaffararsi, e fare riparazioni alla Chiesa e suonare d’organi e di campane, e far tanto chiasso nel loro angolo del gran mondo di Dio… , se l’uomo non fosse altro che una macchina per digerire, e il suo stomaco con le sue appendici la sola Grande Realtà?Fox volse le spalle con le lacrime agli occhi e con un santo disgusto, e ritornò al suo tavolo di lavoratore del cuoio… e alla sua Bibbia. Una montagna di ceneri più alta dell’Etna si era adesso accumulata sul suo spirito: ma spirito esso era, e non si rassegnava ad essere soffocato. Per lunghi giorni ed altrettanti notti di silenziosa agonia egli lottò in quel negozio di calzolaio, divenuto più sacro di ogni santuario del Vaticano e della Madonna di Loreto: lottò e si dibattè per liberarsi …. “Così bendato, inceppato, con mille esigenze di lavoro, obblighi, cinghie e stracci e ritagli non posso più vederci né muovermi, non appartengo più a me stesso ma al Mondo: e intanto il Tempo passa e il Cielo è in alto e l’abisso è profondo. Uomo! Pensa ai casi tuoi se hai cervello in testa! Che cosa me l’impedisce? Che cosa mi trattiene qui? …Il bisogno? Il bisogno! E di che? Potranno tutti i guadagni di tutte le scarpe sotto la luna bastare a trasportarmi fino a quella terra luminosa laggiù? … oh! So io dove ritroverò la mia libertà spirituale: nella foresta; là dove il cavo di un albero mi darà alloggio, e frutta selvatiche saranno il mio cibo! E per abito…? Ah! E non posso io cucirmi un abito di pelle di durata eterna?” E Giorgio Fox, un bel mattino, stende per l’ultima volta la sua tavola di tagliatore e taglia pelli su un nuovo modello, e le cuce insieme a formarsene una tuta, lavoro di congedo della sua lesina. Cuci, nobile spirito! Ogni foro della tua lesina va dritto al cuore della schiavitù, del culto del Mondo e del Dio Mammone. Ogni punto ti fa avanzare di un passo nella terra della vera libertà. A lavoro compiuto, vi è nella Grande Europa un uomo libero: e quell’uomo dei tu…”.“Se Diogene “ , conclude Carlyle dietro la maschera di Teufelsdrok , “fu il più grand’uomo dell’antichità, ( salvo un po’ più di decoro), a più forte ragione G. Fox fu il più grande tra i moderni: perché anche egli si erge sulla base adamantina della sua umanità, rigettando ogni puntello e ogni sostegno: non con un selvaggio disprezzo svalutando la Terra dal Tempio della sua botte, ma … proclamando sotto l’usbergo della sua tuta di pelle la dignità e la divinità dell’uomo, con spirito d’amore”. Fin qui Carlyle.

In questa data nel 1946 (7 luglio), Mosè M. Beachy morì. (Nato il 3 dicembre 1874.) ministro e vescovo amish.Quando si parlava dell’applicazione del ′′ Meidung ′′ (evitamento dei membri della chiesa sotto disciplina), Mosè era un moderato. Il suo atteggiamento indulgente ha dato origine a dissensi all’interno della sua congregazione. Nel giugno 1927, la fazione conservatrice si ritirò. Con i conservatori andati via, il ′′ gruppo Moses Beachy ′′ approvò presto l’uso di automobili, elettricità e telefoni. Questo è stato l’inizio della chiesa Beachy Amish.Nato vicino a Salisbury (Contea di Somerset), Pennsylvania. Seppellito nel cimitero di Niverton Amish (vicino a Springs, Pennsylvania).

Potrebbe essere un'immagine raffigurante erba, albero e natura

In questa data, nel 1981 (7 luglio), moriva il pellegrino della pace. (Nata Mildred Lisette Norman il 18 luglio 1908.) Mystic. Pacifista. Attivista per la pace. Praticattice della povertà volontaria come disciplina spirituale. Nel 1953 ha assunto il suo nuovo nome, ha lasciato indietro la sua vecchia vita, e ha trascorso i 28 anni successivi attraversando il paese. Il suo voto: ′′ Di rimanere un viandante fino a quando l’umanità non avrà imparato la via della pace, camminando fino al riparo e al digiuno fino al cibo.” Auttie di ′′ Passi verso la pace interiore ′′ (1964). Nata a Egg Harbor City, New Jersey. Morta in un incidente d’auto vicino a Knox, Indiana. Cremata.

Potrebbe essere un'immagine in bianco e nero raffigurante 1 persona e il seguente testo "PEACE ACE PILGRIM"

Buon compleanno, William Worthy (7 luglio 1921-4 maggio 2014). Giornalista. Attivista per i diritti civili. Anti-imperialista. Obiettore di coscienza durante la seconda guerra mondiale. Diplomato al Bates College (1942). Avvocato per il libero flusso di informazioni nel mondo. Come giornalista con il ′′ Baltimora afroamericano “, William aveva l’abitudine di viaggiare verso paesi disapprovati dal Dipartimento di Stato (come Cina e Cuba). Ha fatto sequestrare il passaporto più volte ed è stato rappresentato in più di un’occasione da William Kunstler. Nato a Boston, Massachusetts. Morto a Brewster, Massachusetts.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 3 persone e persone in piedi

Buon compleanno, William Kunstler (7 luglio 1919-Sept. 4, 1995). Attivista per i diritti civili. Attivista anti-guerra. Opponente della pena di morte. Autodiscritto ′′ avvocato radical.” Diplomato al Yale College (1941). Membro del consiglio della ACLU. Cofondatore del Centro per i diritti costituzionali. Bill ha lavorato per alcuni dei più controversi imputati nella storia moderna degli Stati Uniti: i Catonsville Nine, i Black Panthers, i rivoltosi della prigione di Attica, Angela Davis, Lenny Bruce, il Movimento Indiano Americano e i ′′ Chicago Seven,” tra molti altri. Nato e morto a New York City Cremato.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 3 persone e persone che suonano strumenti musicali