Il quotidiano Thomas Merton

Potrebbe essere un'immagine raffigurante natura

Il quotidiano Thomas Merton

′ Al centro del nostro essere c’è un punto di nullità che non è toccato dal peccato e dall’illusione, un punto di pura verità, un punto o scintilla che appartiene interamente a Dio, che non è mai a nostra disposizione, da cui Dio dispone i nostri vite, inaccessibili alle fantasie della propria mente o alle brutalità della propria volontà.Questo piccolo punto di nulla e di povertà assoluta è la pura gloria di Dio in noi. È per così dire [il] nome di Dio scritto in noi, come la nostra povertà, come la nostra indigenza, come la nostra dipendenza, come la nostra figlia [e la nostra figlia]. È come un diamante puro, infuocato con la luce invisibile del cielo.È in tutti, e se potessimo vederlo vedremmo questi miliardi di punti di luce unirsi nel volto e nel tripudio di un sole che farebbe sparire completamente tutto il buio e la crudeltà della vita. …Non ho alcun programma per questa vista. È solo dato. Ma la porta del paradiso è ovunque.”