Quei protestanti metodisti che all’inizio rifiutavano i loro sacramenti con gli schiavi neri

Un po ‘ di storia metodista statunitense in risposta alla domanda ′′ Gli schiavi hanno fatto la comunione (la ′′ Cena del Signore ′′)?”Sì, ma molto brevemente i metodisti hanno chiuso la comunione agli schiavi, ma solo per pochi mesi.All’inizio degli anni ‘ 1780 la nuova e in rapida crescita Chiesa metodista negli Stati Uniti era una denominazione anti-schiavitù.John Wesley in Inghilterra era solidamente anti-schiavitù dal 1774. leader statunitensi come Francis Asbury, Freeborn Garrettson, Thomas Coke, Harry Hosier e Richard Allen erano anche anti-schiavitù.Alla ′′ Conferenza di Natale ′′ del 1784 dicembre la nuova chiesa sceglie di rendere lo schiavo un reato espellente. È stato un momento storico di trasformazione sociale in cui l’abolizione sembrava possibile e anche probabile.Sotto la disciplina metodista, i nuovi convertiti avrebbero un anno per maneggiare qualsiasi schiavitù che continuassero a tenere in bondage. In Virginia (lo stato più popoloso negli USA sia in totale che in schiavitù) una nuova legge del 1782 ha fatto della manomissione un semplice processo. I metodisti avevano fortemente spinto per questa nuova legge!Intanto la comunione sarebbe ′′ chiusa ′′ agli schiavi che non sono riusciti a seguire la disciplina della chiesa.Sembra un buon inizio, vero?Questa nuova ′′ comunione chiusa ′′ era immensamente controversa. L ‘ evangelista virginiano Jesse Lee e altri hanno fatto pressione su Francis Asbury e Thomas Coca Cola perché si allontanassero dalla ′′ comunione chiusa ′′ e purtroppo ha acconsentito, terminando la ′′ comunione chiuso ′′ nel 1785 dopo meno di sei mesi.Nel giro di due decenni i metodisti avevano due libri di disciplina: un testo anti-schiavitù per il Nord e un altro testo silenzioso sulla schiavitù per il Sud. Richard Allen ha lasciato i metodisti per formare la Chiesa episcopale metodista africana. E Harry Hosier, noto come ′′ Black Harry ′′ che era stato il miglior evangelista metodista, è stato fatto per smettere di predicare.Sul letto di morte John Wesley scrisse fortemente contro la schiavitù, eppure senza ′′ comunione chiusa ′′ questi sentimenti non avevano forza.La chiesa dei nuovi metodisti ha fallito sull’unica cosa che contava di più, scegliendo la chimera della rapida crescita della chiesa rispetto all’obbedienza alla verità di Dio (Atti 10:34-35).È una storia tragica. Come l’incredibile rinascita di Azusa Street nel 1905 a Los Angeles, al culmine di ′′ Jim Crow “, una nuova ′′ moltitudine mista ′′ è stata chiamata da Dio per essere un popolo, eppure nel giro di poco tempo l’idolo pernicioso del bianco La supremazia ha corrotto sia i metodisti che le chiese pentecostali quasi appena sono iniziate…

Jim Fussel Aministratore di Quaker Theology Group