Parlamento Europeo proclama ufficialmente l’UE “zona di libertà LGBTIQ” – votano contro LEGA e FDI

Parlamento Europeo proclama ufficialmente l’UE “zona di libertà LGBTIQ” - votano contro LEGA e FDI (oarlamento europeo)

679 votanti, 492 favorevoli, 141 contrari, 46 astenuti. Il Parlamento europeo ha oggi approvato la proposta di risoluzione per proclamare l’UE “zona di libertà LGBTIQ”.

Ieri Ursula von der Leyen aveva già esplicitato da che parte fosse, twittando in favore della risoluzione. Oggi, dopo una discussione in aula iniziata 24 ore fa, l’agognata approvazione, simbolica ma fortemente indicativa sull’indirizzo dato dall’Europa a quei Paesi fortemente omofobi che ne fanno parte. Impossibile non pensare a Ungheria e Polonia, che le “Zona libera da LGBT” le ha certificate da tempo.

Tra i contrari, puntualmente, anche gli eurodeputati della destra nazionale, ovvero Fiocchi, Fitto, Fidanza, Procaccini, Stancanelli, Sofo e Berlato di Fratelli d’Italia, e i leghisti Adinolfi Baldassarre, Basso, Bonfrisco, Borchia, Campomenosi, Casanova, Ciocca, Ceccardi, Conte, Donato, Lancini, Lizzi, Panza, Regimenti, Rinaldi, Sardone, Tardino, Tovaglieri, Vuolo, Zambelli, Zanni.

Il voto contrario della Lega è una vergogna oltre ogni limite che dimostra per l’ennesima volta il vero volto della compagine salviniana e la loro idea di Europa e di diritti“, ha affermato Brando Benifei, capodelegazione Pd a Bruxelles. Al voto contrario della Lega, come detto, si è aggiunto quello degli eurodeputati di Fratelli d’Italia, orgogliosamente a braccetto degli omotransfobici Polonia e Ungheria.APPROFONDISCISanremo 2021, Achille Lauro sanguina trafitto dalle rose: “Dio benedica gli esseri umani”

Non c’è posto per l’odio contro le persone LGBTI in nessuno Stato membro!“, ha commentato Yuri Guaiana di Piu Europa. “Un impegno importante grazie all’iniziativa di Renew Europe e dell’Intergruppo LGBTI. Resta ancora molto lavoro da fare e Piu Europa sarà sempre al fianco delle persone LGBTI nella lotta comune per i diritti umani“.

A seguire tutti i voti contrari alla risoluzione.

Parlamento Europeo proclama ufficialmente l’UE “zona di libertà LGBTIQ” - votano contro LEGA e FDI (contrari mozione europa lgbt free zone)