Le persecuzioni degli omosessuali nella storia (2/3)

di Giorgio Arcuri

Condanne a morte nella Firenze del Medioevo e del Rinascimento

La città di Firenze fu sede delle peggiori persecuzioni e repressioni nei confronti degli omosessuali. Fu, ad esempio, la sola città italiana ad istituire una magistratura apposita per la repressione della sodomia, “Gli ufficiali di notte” (pag. 211, Tutta un’altra storia – Giovanni dall’Orto).

Nel corso del Quattrocento ci furono quasi 20 mila procedure per sodomia: erano previste multe e pene corporali associate alla castrazione e al taglio della mano destra, se il reo si dimostrava recidivo.

Nel 1500 furono abbandonate le multe ed introdotte pene più severe, come le galere. La pena capitale come il rogo, molto diffusa allora, era prevista alla quarta volta in cui veniva commesso il reato. Al rogo finivano subito quei forestieri che commettevano atti sodomitici durante il loro passaggio nella repubblica fiorentina.

persecuzioni omosessuali medioevo

La persecuzione olandese (1730-1731)

Negli stati di Olanda del 1730 fu promulgato un editto che portò alla morte in pubblico di molte persone omosessuali. La persecuzione durò oltre 1 anno: decine di omosessuali “furono impiccati, bruciati, strozzati e gettati nel mare con un peso ai piedi, altri furono annegati dentro un barile” (pag. 400, “Tutta un’altra storia” di Giovanni dall’Orto).

Questi episodi di “furore collettivo” furono istigati da vari sermoni e libri dati alle stampe.

Le persecuzioni degli omosessuali attuate in Olanda sono conosciute come “i processi per sodomia di Utrecht” ed ebbero luogo nella Repubblica delle Sette Province Unite. Per la notorietà dei processi, l’etnico Utrechtenaar è diventato uno slang indicante gli omosessuali.

persecuzioni omosessuali olanda

L’Inghilterra dal 1533 al 1967 (Buggery Act)

Una delle prime leggi contro la sodomia promulgate in uno stato germanico fu il Buggery Act, nome con cui è noto il Parliament act, 25 Henry VIII (“Legge del Parlamento, 25 Enrico VIII”), che fu adottato in Inghilterra nel 1533 sotto il regno di Enrico VIII.

La legge stabiliva che la buggery (ovvero il sesso non procreativo, soprattutto quello anale e specialmente omosessuale) fosse punibile con l’impiccagione.

La legge sopravvisse in Inghilterra fino al 1967, seppur con modifiche (nel 1861 la pena del carcere prese il posto della pena di morte). E, sempre con diverse modifiche, sopravvisse in vari stati degli USA fino al 2003 ed è attualmente vigente in diverse ex-colonie inglesi.

La prima persona che fu giustiziata fu Lord Hungerfold di Heyetsbury, un proprietario terriero che sedette nella Camera dei Comuni. Fu probabilmente un tradimento a costargli la vita.

persecuzioni omosessuali, enrico viii, buggery act

Leggi sulla sodomia negli USA

Nel 1779 il terzo presidente degli Stati Uniti Thomas Jefferson scrisse una legislazione per la Virginia che comminava la pena della castrazione agli omosessuali.

La legge diceva: “Chiunque sarà colpevole di stupro, poligamia o sodomia con un uomo od una donna, dovrà essere punito; se un uomo, con la castrazione, se una donna, con la perforazione attraverso la cartilagine del suo naso di un foro di diametro pari a mezzo pollice almeno”.

In realtà egli pensava che fosse una sorta di liberalizzazione delle leggi sulla sodomia in Virginia: fino ad allora si prevedeva la pena di morte come pena massima per la sodomia.

Nel corso del XX secolo, nella maggior parte degli stati americani, sono state eliminate totalmente le leggi sulla sodomia: fino al 1962 la sodomia costituiva un crimine in ognuno degli stati dell’Unione, con pene che andavano dai lavori forzati a lunghi periodi di reclusione; dal 1962 molti Stati iniziarono a rimuoverle (il primo Stato fu l’Illinois).

leggi sulla sodomia, thomas jefferson

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...