Meeting Minutes in ricordo di Giordano Bruno

Meeting Minutes

In questa data nel 1600 (17 febbraio) Giordano Bruno fu bruciato sul rogo del Campo dei Fiori, Roma, Italia. Frate domenicano. Mistico. Poeta. Astronomo.Giordano ha trascorso anni a girovagare di paese in paese, assorbendo conoscenze da molte culture e tradizioni. Alla fine fu arrestato e condannato a morte dall’Inquisizione Romana. Tra le altre cose, Bruno credeva che: Gesù non fosse Dio ma piuttosto un mago abile; lo Spirito Santo è l’anima del mondo; anche Satana alla fine sarà salvato; altri pianeti del cosmo sono abitati da esseri intelligenti.Aveva circa 52 anni. Una statua si trova oggi sul luogo della sua esecuzione (foto).~ La serie degli Eroi della Società Mennonita Marginale

Potrebbe essere un'immagine raffigurante una o più persone, attività all'aperto e monumento

C’è sempre qualcosa di cui essere grati. Sii sempre riconoscente per gli affetti e le persone che hai già vicino a te. Un cuore grato ti rende felice.
Buddha

  • Il presidente del Consiglio Craxi e il segretario di Stato Agostino Casaroli firmano il nuovo Concordato tra Stato e Chiesa cattolica.
  • 1667 nasce a Imola Felice Zappi. avvocato e poeta.
    “Bisogna trovare e amare Dio proprio in ciò che ci dà”
    Dietrich Bonhoeffer
  • Preghiere per Patrick Zaki: perchè sono importanti (Giovanni Calvino)
1. “La nostra mente ed il nostro cuore devono essere deposti come si addice a coloro che entrano in conversazione con Dio.” Quando ci distraiamo, dobbiamo concentrarci nuovamente nella preghiera. Non possiamo pregare “con spensieratezza, e con superficialità, come se Dio fosse quasi nulla per noi.” In altre parole, dobbiamo essere toccati “dalla maestà di Dio” per pregare come si conviene.
2. Quando preghiamo dobbiamo sentire “del continuo la nostra indigenza e povertà, ed essendo veramente persuasi che abbiamo bisogno di tutto quel che chiediamo, uniamo alle nostre richieste un ardente desiderio.” Il credente deve assumere “lo stato d’animo e la disposizione di un povero mendicante.” Chi si dispone a pregare, si ravvede dei suoi peccati affinché quando chiede che il nome di Dio sia santificato, ha “sete e fame di questa santificazione.”
3. “Tutti coloro che si presentano davanti a Dio per pregare abbandonino ogni idea di gloria propria e si svestano di ogni concetto della propria dignità; lascino ogni fiducia in sé stessi rendendo, nella loro umiltà, tutta la gloria a Dio per non vacillare, dinanzi al suo volto, con la loro vana presunzione.” Chiediamo che agisca non per la nostra giustizia ma per amore del suo nome (Daniele 9:18, 19). “Tutta la fiducia di ottenere da Dio quel che gli chiediamo poggia unicamente sulla sua santa clemenza, senza considerazione alcuna per il nostro merito.”
4. “Pur sentendoci veramente umiliati, avremo tuttavia il coraggio di pregare sperando con fermezza di essere esauditi.” Questo coraggio è possibile solo per coloro che hanno “conosciuto la sua clemenza e bontà attraverso la predicazione dell’Evangelo.” Il credente deve pregare nel nome di Cristo seguendo “i gradini delle sue promesse” chiedendo “con fede, senza dubitare” (Giacomo 1:6).
Risultato immagini per patrick zaki