Meeting Minutes

10 FEBBRAIO:GIORNATA DEL RICORDO SELETTIVO

Si straparla di addirittura 10.000 italiani uccisi od infoibati dai partigiani slavi ma, si dimentica che tra il 1941 ed il 1943 furono 250.000 gli sloveni, croati e bosniaci fucilati, impiccati, dati alle fiamme nei loro villaggi e morti nei campi di concentramento italiani, per ordine di ufficiali dell’esercito fascista, a Rab, ad esempio, dove l’indice di mortalità era paragonabile a quello di Mauthausen. 250.000 per cui il governo jugoslavo aveva già richiesto all’ONU un processo dei vertici dell’esercito italiano e sul quale l’ONU stesso aveva già raccolto un cospicuo dossier. Lubiana stessa, la capitale dell’attuale Slovenia, divenne un unico grande campo di concentramento, dopo essere stata circondata e stretta da filo spinato per ordine di generali italiani.Mentre furono più di 600.000 le vittime totali della brutalità di nazisti, fascisti ed ustascia.Gli unici studi seri parlano di non più di 2000 morti, tra Gorizia, Trieste e territorio istriano. Quasi tutti appartenenti ad esercito, carabinieri e polizia ma, anche tra questi qualcuno si salvò. Era quello che io ho sempre sentito chiamare Maresciallo Pasqua, un carabiniere di stanza nella Slovenia occupata che, destinato alla fucilazione da parte dei partigiani di Tito, è stato difeso dagli abitanti del paese dove prestava servizio. I partigiani ascoltarono e se ne andarono, semplicemente. Dopo la guerra non tornò più nel paesino calabrese dove era nato ma, si stabilì a Trieste, in una camera che mia nonna affittava. A Trieste, una città magnifica perché multietnica. https://www.viqueria.com/occupazione-fascista-jugoslavia…/Per avere cifre realistiche sui soldati italiani uccisi per rappresaglia: http://www.lariscossa.com/…/intervista-claudia…/

In ogni epoca, e° il dogmatismo che ha generato il terrore.
Roger Garaudy

” Il mio cuore è come un’armonica, si contrae e si stende, e chi la suona è la vita “

Etty Hillesum


*1976 A Bologna nasce Radio Alice, una delle prime radio libere

  • Induismo Vasant Panchami
    Dio non e° affatto un fatto temporale ma attende e risponde a suppliche leali e ad azioni responsabili
    Dietrich Bonhoeffer

Per un giorno la preghiera per Patrick Zaki è stata riempita di tante voci e canzoni libere di Amnesty International. Grazie a tutti perchè ci seguite in questa goccia d’acqua che si allarga sempre più in Italia.

Naaktloopers (′′ naked walkers ′′) – Un gruppo di 11 anabattisti ad Amsterdam che, il 11 febbraio 1535, si sono spogliati e hanno corso nudi per le strade proclamando la ′′ nuda verità “. Sono stati poi giustiziati.[ 18][19]

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Gli Stati Uniti hanno violato l’Iran Nuclear Deal. È responsabilità del governo degli Stati Uniti – non dell’Iran – tornare all’accordo che hanno concluso.Se vogliamo la pace, dobbiamo chiedere a Biden di tornare immediatamente all’accordo Iran: http://bit.ly/Peace-Iran

«Una gran parte della vita ci sfugge nel fare il male, la maggior parte nel non fare nulla, tutta quanta nel fare altro da quello che dovremmo».

Seneca (Lettere a Lucilio, I, 1,