Meeting Minutes del 29/12/2020

Meeting Minutes del 29/12//2020

Preghiera per i diritti umani di Patrick Zaki, calpestati dall’Egitto, con la complicità del nostro Governo

In una lettera ai genitori Patrick si lamenta delle sue condizioni di salute ma fa sapere che non si fida dei trattamenti curativi del carcere per i detenuti in attesa di sentenza definitiva: ha paura di farsi prescrivere i farmaci in carcere di un regime islamico spietato, che solo dei maledetti governanti italiani fanno finta di ignorare. Speriamo che questo Governo cessi di fare affari militari con l’Egitto e ci lasci votare o astenerci dal voto alle prossime speriamo imminenti elezioni politiche. Patrick è consapevole di essere un simbolo vittima dei diritti umani. All’inizio pensava di essere stato preso per sbaglio . E aggiunto «che in ogni seduta del tribunale il giudice fa le stesse domande e poi rinnova la sua detenzione, oltre al fatto che l’unica volta che l’accusa gli ha fatto vedere i presunti post di Facebook si sono rivelati essere i post di altre persone e non le sue parole. Si tratta di un semplice caso di vendetta e nient’altro».

Photo by Sourav Mishra on Pexels.com

Signore, ti ringraziamo per la pazienza che hai con noi e con il mondo. In Gesù Cristo tu sei legato a noi esseri umani indissolubilmente. La tua volontà diventa forza nella mia debolezza. La tua volontà mi fa andare avanti fino alla fine dei miei giorni e oltre. La tua volontà si sta compiendo. Ti prego , fà che essa si compia anche per mezzo della mia volontà.

Amen

Joerg Zink

Jonathan Matthew Smucker parla con The Indypendent:′′ Mi è stato chiaro da quando avevo 17 anni e sono andato alla mia prima protesta che questo non farà nulla se non diventiamo molto più grandi. Questo mi è stato intuitivamente chiaro. Ma allo stesso tempo, ho trovato un profondo senso di comunità e appartenenza nelle subculture attiviste che mi nutrivano. Quindi spesso sospenderei il mio giudizio migliore. Stavo aspettando la speranza che qualcosa un giorno si sarebbe spostato. Ho avuto questa epifania quando avevo 25 anni e un attivista ha parlato a una lezione che stavo seguendo. Quando ha presentato quello che stava facendo il suo gruppo, mi ha colpito ′′ Oh! È un rito!” Quello che stanno facendo è rituale. Non ha lo scopo di vincere o cambiare il terreno politico. Ha lo scopo di affermare un’identità e costruire una comunità. È stato allora che ho iniziato a scrivere di rituali collettivi contro impegno strategico.”

“We’re In a Race Against Time”: Interview With Hegemony How-To Author Jonathan Smucker

https://indypendent.org/2020/12/were-in-a-race-against-time/embed/#?secret=qTB78562Tc

In questa data, nell’anno 1022 (28 dicembre), 14 ′′ eretici ′′ sono stati bruciati sul rogo di Orleans, Francia. Non si sa molto su chi erano. Le loro credenze e pratiche apparentemente incluse: celibato, vegetarianesimo, rifiuto dei sacramenti, negazione della resurrezione e negazione della nascita vergine. Questo è stato un primo caso di bruciori sul rogo per eresia in Europa. (Incisione di Jan Luiken per lo specchio dei martiri. ))~ La serie di Esecuzioni Eretiche