Meeting Minutes domenicale

Meeting Minutes domenicale

” Voglio essere un’ unica, grande preghiera. Un’unica, grande pace. Devo portare nuovamente la mia pace con me…Pensa tu alla mia pace, mio Dio, ovunque mi troverò “

Etty Hillesum

Preghiuera per Pastrick Zaki Signore, mio Dio. ho un desiderio infinito di sperimentarti di nuovo.come colui che afferra,come colui che consola,come colui che lascia respirare,come colui al quale appartenere.Non tardare oltre. Io ti prego: vieni!

Amen

Sabine Naegeli


“La nostra testimonianza contro la guerra non è dunque limitata, né di carattere negativo, ma ha una lunga portata. Quando noi misuriamo i valori della vita e della morte alla pura luce dello Spirito, non possiamo non restare impressionati dal valore sacro dell’umanità dinanzi a Dio:, dalle divine Sue potenzialità… dall’alta missione alla quale è destinata. Come può un Cristiano, faccia a faccia con queste grandi verità, non rifuggire con orrore dinanzi alla carneficina di una battaglia, e non sentirsi chiamato a una guerra più santa, da essere combattuta con altre armi, per un più alto servizio di Dio e dell’umanità?”.

George Fox

Buon compleanno, Louisa May Alcott (novembre. 29 marzo 1832)! Femminista. Abolizionista. Una romanziera. Poetessa. Autrice di ′′ Piccole Donne ′′ (1868), tra tante altre opere. Nata a Germantown, Pennsylvania. Morta a Boston, Massachusetts. Seppellita nel cimitero Sleepy Hollow, Concord, Massachusetts.~ La serie Marginal Mennonite Society Heroes

Buon compleanno, Amos Bronson Alcott (novembre. 29, 1799 marzo 1888). Pacifista. Abolizionista. Trascendentalista. Attivista per i diritti delle donne. Resister fiscale. Educatrice. Ambientalista. Vegetariano. Scrittore. Cofondatore di una comunità utopica di breve durata ad Harvard, Massachusetts, chiamata Fruitlands. Padre di Louisa May Alcott, che ha condiviso il suo compleanno. Nato a Wolcott, Connecticut. Morto a Boston, Massachusetts. Seppellito nel cimitero Sleepy Hollow, Concord, Massachusetts.~ La serie Marginal Mennonite Society Heroes
Buon compleanno, amico universale Pubblico (novembre. 29, 1752 luglio 1819)! Pacifista. Abolizionista. Avvocato della semplicità in abito e stile di vita. Pioniere transgender.Nato a Cumberland, Rhode Island, con il nome Jemima Wilkinson. Cresciuto in una severa casa quacchera. Dopo un’esperienza di quasi morte da giovane, Jemima ha cambiato il suo nome in Publick Universal Friend. Hanno smesso di usare pronomi di genere, perché sono venuti a credere di non essere né maschi né femmine.Nel 1783, Publick Universal Friend fondò la Società degli Amici Universali, e presto guadagnò un grande seguito. Erano considerati come una figura messianica da molti. La loro missione era quella di predicare un ′′ mondo perduto e colpevole, pettegolezzo e morente.”L ‘ Amico Universale Pubblico ha stressato uno stile di vita di astinenza sessuale e amicizia con tutti. Nel 1788 fondarono una comunità utopica vicino al lago Seneca, New York. La casa dell’amico universale di Publick a Gerusalemme, New York, è ancora in piedi. Morto vicino all’attuale Penn Yan, New York.~ La serie Marginal Mennonite Society Heroes

′′ Anche se si trovava fermamente nella tradizione Amish, le azioni di Miller durante il suo processo hanno trasgredito i comportamenti normativi all’interno delle comunità Amish. Innanzitutto, ha accettato un avvocato legale per discutere del suo caso. È importante ricordare che gli Amish, per motivi di fede, preferivano non assumere avvocati. Fare questo sarebbe partecipare alla ′′ violenza del sistema giudiziario una pratica discutibile nelle comunità amish. Anche se nei successivi casi legali che coinvolgono l’istruzione obbligatoria alcuni amish hanno assunto avvocati, considerando che il caso di Miller cade all’inizio delle lotte di Amish per l’istruzione, avere avvocati presenti sembra essere un comportamento senza precedenti. In secondo luogo, Miller ha scelto di appellarsi più volte al suo caso. La tipica pratica Amish avrebbe voluto Miller accettare la decisione del tribunale e andare avanti con la sua vita. Dopo tutto, si vedeva come un soggetto piuttosto che cittadino degli Stati Uniti. Eppure, in circostanze eccezionali, se l’obbedienza viola la fede Amish, allora la resistenza è giustificata. Miller e la sua comunità hanno probabilmente ritenuto eccezionale questo conflitto relativamente nuovo sull’istruzione obbligatoria. Inaspettatamente, Miller e altri primi avversari Amish dell’istruzione obbligatoria hanno posto le basi per contestare la pratica che li avrebbe portati negli anni 1970 fino alla Corte Suprema.”
https://anabaptisthistorians.org/2020/11/28/joseph-w-miller-and-a-case-for-reframing-amish-compulsory-education/?fbclid=IwAR3h2wdclxb-vHoCVjtFkvxEvmk5upX_OpOASRt3ZFx6B56tC-OnfpY5TGs