Isole Salomone, fermata la miniera a cielo aperto di bauxite

06.11.2020 – Riccardo Noury

Isole Salomone, fermata la miniera a cielo aperto di bauxite
(Foto di Amnesty International)

Il 6 novembre il Ministro dell’Ambiente delle Isole Salomone ha confermato la decisione del marzo 2019 di fermare i lavori di una miniera a cielo aperto sull’isola di Wagina.

Nel 2013 l’allora Ministro dell’Ambiente aveva concesso alla Solomon Bauxite Ltd. il permesso di aprire la miniera. L’anno dopo la Corte Suprema aveva dato ragione ai residenti, secondo i quali il progetto avrebbe distrutto il loro ambiente e i mezzi di sostentamento.

Sull’isola di Wagina, estesa per circa 80 chilometri quadrati, si trovano circa 2.000 persone originarie o discendenti da abitanti dell’isola di Kiribati, trasferiti negli anni Sessanta dall’amministrazione coloniale britannica.

Un anno fa, durante una ricerca sull’isola, Amnesty International aveva raccolto le preoccupazioni della popolazione locale, che non era stata adeguatamente informata né consultata riguardo al progetto. L’organizzazione per i diritti umani aveva così avviato una campagna per chiedere al governo di fermare il progetto.

Notizie in breve a cura di Maurizio Benazzi

L’ FBI ha aperto un’indagine su un presunto attacco alla Convention Center di Philadelfia dove si stava svolgendo la conta dei voti per le elezioni presidenziali di ieri. Secondo la locale Action News “la polizia avrebbe avuto una soffiata”. La Pennsylvania è uno degli “Stati chiave”.

Trump viene tagliato dai media come Abc, Cbs e Msnbc, allorquando afferma in pubblico che “se si contano i voti legali ho vinto facilmente”. L’anchor man famoso Brian William ha commentato: “ci troviamo ancora nella posizione inusuale non solo di interrompere il Presidente ma anche di correggerlo”

Si spostano oggi in Germania le indagini sull’attentato islamista alla Sinagoga di Vienna: all’alba, secondo due fonti tedesche, le abitazioni di 4 persone in Bassa Sassonia, Assia e Schleswig sono state perquisite. Ieri il Ministro degli Interni aveva parlato “di legami col terrorismo in Germania”.

L’ex Boss Brusca non ha ottenuto oggi lo sconto di pena dalla Cassazione: finirà di scontare la pena di 30 anni fino al 2022. Era stato condannato per stragi di Mafia del 1993 ed altri gravi reati. La Suprema Corte giudica sufficiente il beneficio accordatogli coi vantaggi della collaborazione.

In India 500.000 contadini bloccano per protesta le strade di 18 Stati contro la riforma agricola: 2500 le città coinvolte e gli organizzatori puntano ora al milione di contestatori. Gli organizzatori si preparano infatti alla mobilitazione del 26 e 27 novembre per l’abrogazione della legge vigente.

La Mannoia presenta il suo ultimo album, nato dai dialoghi con l’autrice Amara, affermando “sono canzoni figlie di questo momento e non sono concetti universali senza tempo”. Parliamo del CD già disponibile “Padroni di niente”. Il vinile sarà disponibile il 20. A maggio ha in programma un Tour.

Sport

La Sassuolo-Udinese di oggi è importante perché per la prima battere l’udinese significherebbe sorpassare il Milan ed essere primi in classifica. Sono a disposizione anche Bernardi e Caputo. Il tecnico afferma “dobbiamo affrontarla senza superficialità e pressapochismo” perché “difficile”

Attesa per il programma definitivo con la conferma della pista finlandese per il motomondiale 2021, essendo una nuova entrata. Negli ambienti italiani non si nasconde la gioia per le previste gare sia al Mugello che a Misano. Il 23 marzo l’inizio delle gare in Quatar, che si concluderanno in Spagna.