Calcio: la distretta è dietro l’angolo…

Storie amare

Il calcio non è fatto solo di luci ma anche di aspetti amari, soprattutto nel fine carriera.

Il campionissimo brasiliano Manè Garrincha, stella della Selecao e campione del mondo in Svezia e in Cile, è forse la storia più esemplificativa di chi a 49 anni è morto in totale povertà economica, dopo una vita di eccessi in cui non è riuscito a gestire il proprio guadagno vinto col dribbling. Non è detto dunque che la carriera equivalga automaticamente a vita poi agiata. Ad esempio Kaiser Franz Beckenbauer ci ha portato alla luce il caso del suo amico Andreas Brehme, il marcatore della finalissima di Italia 90. Era praticamente sommerso di debiti e solo grazie all’amicizia riesce oggi a fare l’osservatore del Bayern, dopo aver fatto l’addetto alle pulizie. Qui subentra una componente auspicabile anche nel mondo sportivo che non può essere relegata all’ambito olimpionico di squadra.

Paul Gascoigne è stato purtroppo segnalato sia per abuso di alcool oltre che del vizio del gioco. Non si sa oggettivamente come sia salvato all’esborso di centinaia di migliaia di sterline al tavolo da blackjack, rischiando più volte la bancarotta. Difficile sapere certi retroscena di vita vissuta.

Un altro caso simile è quello di David James, che era l’ex portiere della nazionale inglese è che è finito proprio in bancarotta. Ed è stato costretto a risarcire i suoi debiti solo grazie all’asta della sua collezione di maglie scambiate coi suoi colleghi più famosi. Grazie a questo suo trascorso di scambi amicali con gli avversari di turno si è salvato dal disastro finanziario.

Un caso a sé è Paul Merson, leggenda dell’Arsenal, che ha dimostrato solo eccessi nella sua vita: oggi sembra essersi ripreso come un normale opinionista TV, ma è stato costretto a vendere la sua importante villa per debiti di gioco. Praticamente un senzatetto che ora gode all’ospitalità dei genitori in una casa popolare. Come sia importante la propria famiglia oltre che al sostegno di amici è lapalissiano a tutti.

Il portiere USA della Premiere League, Brad Fridel ha sbagliato completamente i suoi investimenti e con iniziali intenti lodevoli, si è indebitato per 5 milioni di dollari nella creazione di una scuola di calcio fallita, la Brad Friedel Academy. Purtroppo essere giocatore non implica le capacità imprenditoriali nell’abito della formazione e gestione.

E potremmo continuare anche continuare a parlare di Dietmmar Haman del Liverpoool che vinse in Champions il Milan fra perdite consistenti al gioco e divorzio e custodia dei 3 figli. Lo sappiamo tutte gli occorsi ai padri divorziati fino a non molto tempo fa.

Della ex maglia bresciana Jorge Cadete che per investimenti errati vive oggi col sussidio di povertà di 170 Euro al mese è l’amara osservazione che la distretta può essere dietro l’angolo.

Approfondimento

Pirlo

Apprezzato in primis come il centrocampista campione del mondo nel 2006 e vicecampione d’Europa nel 2012 nella nazionale italiana. Quest’uomo, classe 79, era chiamato il Maestro, il Metronomo.

In passato lo avevano perfino paragonato a Gianni Rivera per alcune caratteristiche, era partito come centrocampista nel Brescia, dotato di grande tecnica e visione del campo, pur non essendo veloce. Era uno specialista del cd calci piazzati ed aveva perfino aggiunto al proprio repertorio un m odo di battere le punizioni “l’ascensore” o la “la maledetta”.

Con le sue 26 reti in serie A è il 2 giocatore su un totale di 46 reti segnate. Nella carriera è passato poi all’Inter, alla Reggina e un ritorno al Brescia, ed infine il Milan per 35 miliardi di vecchie lire. Sono numerosi i successi. Poi passò alla Juventus dicendo che lo faceva solo “per vincere”.

Nonostante avesse negli anni sempre smentito il voler diventare allenatore dopo la carriera, fu nominato prima tecnico della Juve U23 in serie C, poi fu alla guida. Ottenuto il patentino per la serie A, ha il suo esordio vincente in Champions League con Dinamo Kiev.

Divorziato, con figli e convivente: anche la sua vita personale è movimentata.

Maurizio Benazzi