pensiero del del quarto mese

 

25 del quinto mese

Ciascuno di noi, dall’imperatore all’uomo comune , deve anzitutto preoccuparsi del proprio autoperfezionamento morale, siccome questa è la fonte di ogni bene in genere. Perché se il principio non è perfetto , come può esserlo la fine?

Confucio

Come l’arciere corrgge la mira , così il saggio raddrizza il suo pensiero incostante e oscillante, ostinato e indocile.

Dhammapada

Strano! Ci si preoccupa di quel male che viene da fuori , dagli altri, di quello che non si può rimuovere , e non si lotta contro il proprio male personale, che è in proprio potere

Marco Aurelio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: