Raab

Raab

 

Una donna, una straniera ed anche prostituta, entra nella storia biblica: prima dell’attraversamento del Giordano da parte d’Israele, dopo 40 anni di attraversamento del deserto. Giosuè manda in esplorazione della città di Gerico due dei suoi. Raab. Vanno in casa di una prostituta, Raab. Al di la delle congetture sui verbi ebraici “andare da”, “dormire” hanno sfumature possibili.

Il re ha saputo della presenza dei nemici manda delle guardie a catturarli. Raab si offre di nascondere le spie. Prepara per loro un nascondiglio nel tetto. All’arrivo delle guardie, a scapito della loro vita, le inganna sostenendo che i due sono ormai usciti dalla città, esortando all’inseguimento e sviando dunque la loro ricerca.

Inoltre dona ai due dilettanti israeliti consiglio strategico per tornare sani e salvi a casa loro. Ma c’è di più: riesce a “convincere alla causa” due uomini poco motivati, prospettando uno scenario profetico più che reale.

Svegli i clandestini con parole da capogiro “ Io so che il Signore vi ha dato il paese, che il terrore di voi è caduto su di noi e che tutti gli abitanti del paese vengono meno dalla paura davanti a voi. Poiché noi abbiamo udito come il Signore asciugò le acque del Mar Rosso… All’udire queste cose il nostro cuore è venuto meno e non è rimasto il coraggio in alcun motivo di voi perché il Signore, il vostro Dio, è Dio lassù nei cieli e quaggiù sulla terra” (Gios 2,9-10).

Le parole sono usate dalla prostituta che è abituata a contrattare e lo fa anche coi due ben capitati. Rischia la vita per mano del re di Gerico. Chiede di essere salvata e protetta. Stipula coi due un patto. Raab chiede il giuramento di avere salva la vita e della sua famiglia, quando gli ebrei conquisteranno la città. Vi è la consapevolezza della vittoria di Israele nella professione di fede nella forza del suo Dio.

Non solo li ha salvato dunque ma motivati e consolate le spie, che raccontano a Giosuè dell’incontro.

Come per l’uscita dalla casa di schiavitù fu decisiva una donna straniera, la figlia del faraone che salvò Mosé si ripete la cosa all’entrata della terra promessa. Con la sua fede coraggiosa e intraprendente viene in soccorso agli eletti. La sua parola è “profezia straniera”….