Spirito

Spirito
Nelle lingue della Bibbia (in ebraico come in greco), c’è soltanto una parola per dire: “spirito”, “vento” o “respiro”. Dio è invisibile, ma l’esperienza della sua presenza e della sua azione è qualcosa di molto concreto per i credenti. Hanno cercato a che cosa paragonare il modo in cui Dio è presente nel mondo e hanno trovato questa immagine del respiro e del vento:

Il respiro, l’aria che respiriamo, è la cosa più indispensabile per la nostra vita. Possiamo farne a meno per qualche secondo, ma se viene a mancare moriamo molto rapidamente. L’aria è offerta a tutti, basta respirarla. È così che la grazia di Dio è offerta a tutti e che è naturale darsi la pena di accogliere Dio per vivere della sua presenza.

Il vento è una potenza che può essere violenta o molto dolce. È una bella immagine per spiegare il modo di agire di Dio sulla Terra, per dire di che tipo è la sua potenza: Dio agisce nel mondo come un vento spinge le navi sul mare. Dio è una forza e una direzione che ci vengono proposte, ma che si può scegliere di accettare o di respingere (siamo noi che reggiamo il timone della nostra vita e siamo noi che spieghiamo o ammainiamo le vele al vento dello Spirito di Dio).
Lo Spirito di Dio non è un pezzo di Dio, ma piuttosto uno dei modi in cui Dio agisce nel mondo e nella storia (Genesi 1,1-5). È dunque straordinario che la Bibbia ci dica che Dio dà il suo Spirito all’essere umano nel momento della sua creazione (Genesi 2,7-17). Dio concede così all’essere umano di essere un po’ come lui:
Lo Spirito guida il servitore di Dio (Isaia 11) e dunque principalmente il Cristo (Luca 4,14ss.). Ma, con le dovute proporzioni, ognuno di noi è servitore di Dio quando si lascia guidare dallo Spirito (Atti 2:1-6).
Lo Spirito consola, conforta, perciò a volte è chiamato il “consolatore”, o il “difensore” (in greco il Paracleto, Giovanni 14,15ss.).
Lo Spirito dà la vita (Paolo ai Romani 8,9ss.), una vita così profonda e vera che è più forte della morte.
La nozione di trinità sviluppata dalla chiesa nei primi secoli dopo Gesù attribuisce allo Spirito un posto importante.

images

Superate ora le 600 visite mensili di www.ecumenici.it: verso un nuovo record di accessi. Mai in Italia un riscontro simile per il quaccherismo. Sia lodato Gesù.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: