Conclusione del meeting

Conclusione

Ciascuno nell’evento che verrà creato su Facebook si senta libero e libera di esprimersi secondo la propria ispirazione e sia felice di condividere una meditazione, un pensiero o una preghiera con gli altri.
Il silenzio di meditazione ci accompagni in ogni circostanza.

Questo mese sono state costruite due pagine su Facebook Quaccheri cristiani e quella su Leonhard Ragaz e Clara Nadig rispettivamente con 63 e 80 adesioni.
Si consolida l’esperienza su whatsapp di meditazione giornaliera con Dietrich Bonhoeffer al 324666477 o nella inbox di Facebook. 24 persone ogni giorno sono raggiunte dal messaggio che creo appositamente per loro. Una iniziativa senza eguali in Italia.
Siamo sempre intorno alle 3080 adesioni alla newsletter ecumenici su Yahoo.
Sono stati raggiunti 70 gruppi lgbt di Facebook per fornire loro un telefono cristiano di aiuto nell’ascolto.

Domani verrà stilata una lettera che raccoglie i meeting svolti per una persona che non ha PC ma ama seguirci ed è andata a chiedere di noi alla Claudiana di Milano.

Colletta del mese

Aiutaci con un bollettino postale a favore di Maurizio Benazzi, con causale quaccheri, sul conto BANCO POSTA numero 30592190. Se preferisci il bonifico ecco l’IBAN: IT 16 K 07601 01600 0000 30592190 Filiale di Olgiate Olona – intestato a Maurizio Benazzi

Cerchiamo uno sponsor per sostenere le nostre attività.

Chiudiamo così l’incontro odierno, lieti di darvi il benvenuto al prossimo incontro del 26 settembre, sabato, nel meeting di preghiera Amici di Gesù custodi del Creato.
Ci aiuterà nella riflessione per il rispetto di tutte le forme esistenti di vita Albert Schweitzer, conosciuto anche come il medico della giungla e premio nobel per la pace contro il riarmo nucleare.

Trovò la soluzione del problema etico nel 1915 durante un viaggio intrapreso lungo il fiume Ogoouè,in Africa, per andare a curare dei malati: «La sera del terzo giorno, al tramonto, proprio mentre passavamo in mezzo a un branco di ippopotami, mi balzò d’improvviso in mente, senza che me l’aspettassi, l’espressione “rispetto per la vita”. Avevo rintracciato l’idea in cui erano contenute insieme l’affermazione della vita e l’etica.» (A. Schweitzer)

Elaborò a partire da questo momento un’etica che non si limitava al rapporto dell’uomo con i suoi simili, ma che si rivolgeva a ogni forma di vita; un’etica completa perché totalmente integrata e armonizzata in un rapporto spirituale con l’Universo.

Queste idee non verranno pubblicate che nel 1923, inizialmente in due volumi successivamente riuniti sotto il titolo di Kultur und Ethik (Cultura ed etica).

Se avete suggerimenti, idee e testimonianze teniamoci in contatto.

Sarete tutte e tutti invitati.